Opa, non c'è obbligo se non cambia assetto controllo - Consob

lunedì 22 settembre 2014 11:43
 

MILANO, 22 settembre (Reuters) - L'ingresso nel capitale di un investitore finanziario con una quota di minoranza non comporta l'obbligo di Opa, pur in presenza di un patto parasociale, se gli assetti di controllo della società quotata non vengono modificati.

E' quanto si legge nella newsletter Consob.

In risposta a un quesito, la commissione scrive che "l'operazione si inquadrerebbe nella strategia della società quotata di ricercare investitori interessati a partecipare al suo rafforzamento, a livello sia patrimoniale sia organizzativo e manageriale".

La Consob non menziona la società oggetto del quesito, ma il caso sembra riconducibile all'ingresso del Fondo Strategico Italiano (Fsi) nel capitale di Trevi Finanziaria industriale .

Il Fsi entrerà nel capitale, attraverso un aumento, con una quota non inferiore al 15,8%.

E' prevista la stipula di un patto parasociale con Trevi Holding e Davide Trevisani.

"Il patto", prosegue Consob, "confermerebbe il ruolo centrale dell'attuale controllante di fatto ai fini della definizione degli indirizzi strategici e della gestione dell'attività industriale, nonché nella gestione del processo di crescita del gruppo, senza alterazione degli attuali assetti di controllo dell'emittente".

La famiglia Trevisani "ridurrebbe di poco la propria partecipazione e, pur in presenza di un patto parasociale, manterrebbe la propria posizione di influenza dominante sull'emittente con una partecipazione superiore al 30%. All'investitore verrebbero attribuiti poteri di vigilanza e monitoraggio sulla gestione dell'emittente, senza mai dar luogo ad ingerenze nella gestione. La modifica negli assetti azionari dell'emittente conseguenti all'operazione, dunque, non determinerebbe variazioni negli assetti di controllo".

L'attuale azionariato di Trevi vede I.F.I.T. Srl al 49,005%, i fondi Oppenheimer al 14,984%, Polaris Capital Management al 5,162% e Citigroup al 2,295%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia