Bce, Praet invita governi a rivalutare garanzie su Abs

venerdì 19 settembre 2014 13:23
 

FRANCOFORTE, 19 settembre (Reuters) - Peter Praet, membro del board della Banca centrale europea e responsabile dell'area economica, chiede ai governi che hanno frettolosamente bocciato la proposta di garanzie statali per gli Abs di tornare sui propri passi.

Nel pacchetto di misure di stimolo messo a punto dalla Bce per ridare fiato all'asfittica economica della zona euro è compreso un piano di acquisto Abs.

Francoforte ha comunicato l'intenzione di acquistare le tranche a più alta valutazione, ma si è dimostrata disponibile ad acquistare anche quelle meno sicure, a patto però che vengano coperte dalla garanzia statale. Un'idea respinta immediatamente da Francia e Germania.

"Penso che questa ricetta dovrebbe essere presa in considerazione dai governi", ha detto Praet, in un colloquio avuto ieri con Reuters. "Non abbiamo suggerito ai governi di garantire l'intero mercato per le tranche mezzanine, ma di concentrarsi sui crediti alle piccole e medie imprese".

Tale supporto renderebbe più efficaci i tentativi della Bce di rinvigorire un settore che vale una larga fetta dell'economia della zona euro, rimasta in stagnazione nel secondo trimestre.

Proprio tale debolezza si riflette nel cambio dell'euro relativamente debole, ha sottolineato Praet, respingendo le critiche di quanto accusano Francoforte di volere indebolire la propria valuta.

"Quello che sta avvenendo sul mercato dei cambi è in linea con i fondamentali", ha detto Praet, ribadendo che la Bce non ha un target per il livello dell'euro. "Gli Stati Uniti hanno consolidato la propria ripresa, mentre qui c'è una condizione di debolezza".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...