Borsa Milano positiva con Europa tra Tltro e referendum Scozia

giovedì 18 settembre 2014 13:13
 

MILANO, 18 settembre (Reuters) - Piazza Affari chiude la mattina in lieve rialzo, aiutata come il resto d'Europa dall'intonazione positiva dei futures sugli indici Usa, dopo che la Fed ha ribadito che i tassi resteranno intorno allo zero "per un tempo considerevole".

"Il clima è tranquillo, è un mercato fortemente tecnico in vista del triple witching (le scadenze tecniche di futures e opzioni in agenda domani), a parte quello si fa poco", dice un trader.

Gli occhi sono sulla prima tranche di Tltro collocata oggi dalla Bce per un ammontare nettamente inferiore alle attese. Se da un lato, dicono i trader, rischia di risultare "spuntata" l'arma messa in campo dalla Bce, dall'altro questo riporta in gioco l'ipotesi quantitative easing.

A frenare i mercati, ricordano gli operatori, c'è anche l'attesa per l'esito del referendum sull'indipendenza della Scozia che si chiude questa sera.

Intorno alle 13 il FTSEMIB sale dello 0,4%, l'Allshare dello 0,37%, e il derivato sul FTSEMib si muove intorno ai 21.200, con primo target a 21.300. Volumi intorno a 1,4 miliardi di euro.

In Europa il FTSEurofirst 300 avanza dello 0,78% (ieri Milano aveva archiviato il rialzo maggiore fra le borse del Vecchio Continente), i futures Usa sono in buon rialzo.

Tra i singoli titoli, torna a salire WORLD DUTY FREE dopo la pausa mattutina, resta tonica STM dopo le dichiarazioni del Cfo sul business in linea con le stime. Accelera ANSALDO STS

Misti i bancari, condizionati per lo più dai giudizi dei broker sulle prospettive del settore e sulla qualità del credito dei singoli istituti in vista dell'Aqr della Bce.

Poco mosse ENI e TELECOM, in lieve calo CNH e FIAT.   Continua...