Mediobanca, scesa in Rcs al 6,2% al 30 giugno, azzera quota cashes UniCredit

mercoledì 17 settembre 2014 12:26
 

MILANO, 17 settembre (Reuters) - Mediobanca ha realizzato cessioni di partecipazioni azionarie per oltre la metà del totale previsto dal piano e a fine giugno era scesa al 6,2% di Rcs e aveva azzerato la quota detenuta nei cashes di UniCredit.

Nel corso dell'esercizio 2013-2014 l'istituto di Piazzetta Cuccia ha realizzato dismissioni di partecipazione per 840 milioni contro il target di 1,6 miliardi previsto dal piano 2014-16.

In particolare la quota Rcs è scesa al 6,2% contro l'8,75% risultata l'8 maggio scorso, data dell'assemblea di bilancio del gruppo editoriale. A fine giugno 2013 la quota era al 14,93%.

Mediobanca ha azzerato le quote in Gemina, Saks, Intesa Sanpaolo e nei cashes UniCredit. Per questi ultimi ha realizzato una plusvalenza di 42,8 milioni di euro. Come già comunicato è stato smobilizzato il prestito soci Telco concambiato con azioni Telefonica poi cedute sul mercato. Al 30 giugno Mediobanca aveva il 7,34% di Telco dall'11,62% con plusvalenze per 67 milioni.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Mediobanca, scesa in Rcs al 6,2% al 30 giugno, azzera quota cashes UniCredit | Notizie | Società Estere | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    21,210.57
    -0.38%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,469.55
    -0.38%
  • Euronext 100
    1,028.06
    -0.01%