Rcs, Invesco si è rafforzato in ultimi mesi ampiamente sopra 5% - fonti

mercoledì 17 settembre 2014 12:43
 

MILANO, 17 settembre (Reuters) - Invesco ha incrementato ancora in questi mesi la sua partecipazione in Rcs dal precedente 5% e potrebbe così essere vicino alle quote di Diego Della Valle e Mediobanca, rispettivamente secondo e terzo socio del gruppo editoriale.

E' quanto riferiscono a Reuters due fonti a conoscenza della situazione; il gestore di fondi americano non commenta.

Una fonte parla di incremento "significativo" ed entrambe sottolineano che la logica di investimento di società come Invesco è prettamente finanziaria e dunque per definizione volatile.

Il 5,026% noto ad oggi è suddiviso in piccole partecipazioni in mano a diversi fondi gestiti da Invesco e lo stesso vale per l'accresciuta partecipazione, secondo una delle fonti. In base alle normative italiane, l'obbligo di comunicazione a Consob dei cambiamenti di partecipazione scatta, dopo il 5%, solo al 10% del capitale.

Resta il fatto che in una fase in cui la quasi totalità degli azionisti storici di Rcs ha adottato politiche di disinvestimento, una società puramente finanziaria ha finora mostrato fiducia nel gruppo che pure viaggia da anni in una complessa fase di rilancio generata da una crisi senza precedenti nel mercato pubblicitario e da passate operazioni di M&A che ne hanno fortemente appesantito l'equilibrio finanziario.

Mediobanca, un tempo primo azionista del gruppo, ha appena comunicato la riduzione della sua quota a poco più del 6%, scendendo sotto la partecipazione di Della Valle.

Secondo gli ultimi aggiornamenti pubblici, Fiat resta il maggiore azionista di Rcs con il 16,734%, Diego Della Valle ha il 7,325%. Urbano Cairo, azionista più recente e inizialmente in crescita, ha lasciato che la sua quota si diluisse intorno al 3% con la conversione dei titoli risparmio in ordinari. E' di ieri, infine, la notizia che la famiglia Pesenti, dopo un ruolo di primo piano nel patto di sindacato che si è sciolto lo scorso ottobre, è scesa sotto il 2%.

L'ingresso di Invesco in Rcs, secondo le comuncazioni Consob, risale allo scorso settembre quando è stata ufficializzata una partecipazione intorno al 2%; la quota è salita progressivamente fino al 5% dichiarato a maggio.

Rispetto a un anno fa, il titolo ha perso il 10,7% contro un indice generale del mercato milanese cresciuto del 17%. Nello stesso periodo, nel settore, Mondadori ha registrato una flessione del 19%, l'Espresso intorno al 3%.   Continua...