Olt, con tariffe sicure 160 mln risparmio in bolletta - De Vincenti

martedì 16 settembre 2014 18:04
 

ROMA, 16 settembre (Reuters) - Il rigassificatore galleggiante Olt (Offshore Lng Toscana), controllato da E.On e Iren, è una struttura strategica per la sicurezza energetica italiana, alla luce degli scenari internazionali, e consente una riduzione complessiva degli oneri in bolletta di 160 milioni di euro.

Lo ha detto il vice ministro allo Sviluppo Economico, Claudio De Vincenti, motivando la decisione assunta dal ministero di riconoscere a Olt una tariffa sicura anche in caso di mancato riempimento dei serbatoi.

"Grazie al servizio di peak shaving, che rende possibile in caso di punte di fabbisogno una immissione immediata di 10 milioni di metri cubi di gas al giorno, Olt permette di non far gravare sul sistema il costo della interrompibilità del gas, pari a 70 milioni di euro l'anno, e quello del mantenimento in stand by di centrali ad olio, pari ad altri 90 milioni di euro", scrive De Vincenti in una nota.

"In totale, quindi, per gli italiani si tratta di un risparmio in bolletta di 160 milioni di euro. Circa il doppio del costo massimo del fattore di garanzia riconosciuto ad Olt", conclude il viceministro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia