RPT-Poste, utile semestre a 222 milioni da 362 in sem1 2013

martedì 16 settembre 2014 16:33
 

(Correge refuso nel titolo)

ROMA, 16 settembre (Reuters) - Poste italiane ha chiuso la prima metà del 2014 con ricavi in aumento a 15 miliardi e un utile in calo a 222 milioni rispetto ai 362 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso.

Lo riferisce una nota del gruppo di cui il governo ha annunciato di voler vendere il 40%.

Nel comunicato si legge che "nel semestre, i ricavi totali, inclusivi dei premi assicurativi, si sono attestati a 15 miliardi di euro in crescita rispetto ai risultati del primo semestre 2013 (13 miliardi) beneficiando della positiva performance del comparto assicurativo. Il risultato operativo è stato di 506 milioni (661 nel 2013)".

Nei sistemi di pagamento il gruppo ha "confermato la leadership con 20 milioni di carte emesse (13 milioni le prepagate) con un aumento delle transazioni del 5%. I bollettini pagati on-line hanno raggiunto i 23 milioni mentre il valore delle transazioni finanziarie su PosteMobile ha superato i 150 milioni. Il gruppo assicurativo Poste Vita, leader italiano nel settore con una raccolta di 75 miliardi, ha consolidato il trend di crescita anche nel comparto dei piani pensionistici individuali superando le 670.000 adesioni".

Nella nota i vertici della società ricordano di aver "avviato un dialogo per condividere con il Governo e le Istituzioni la revisione del sistema delle regole che garantiscano la sostenibilità del servizio postale universale in un contesto di contrazione strutturale dei volumi e di nuovi bisogni dei Clienti da soddisfare".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia