A2A-Iren, nessuna preclusione a una fusione - sindaco Milano Pisapia

martedì 16 settembre 2014 16:04
 

MILANO, 16 settembre (Reuters) - Il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, conferma che uno dei due azionisti di riferimento di A2A non ha alcuna preclusione su una possibile fusione fra la utility lombarda e Iren, la multiservizi di Torino, Genova e Reggio Emilia. "Non c'è nessuna preclusione. Noi abbiamo già dato indicazione, sia il sindaco di Brescia che il sindaco di Milano, che bisogna andare alla aggregazione dei soggetti che danno servizi sul territorio," ha detto Pisapia ai giornalisti a margine del consiglio dei ministri dei trasporti della Ue.

"Vedremo la legge per vedere se ci possono essere, come lo ritengo, delle prospettive anche più ampie. Cominciamo a fare le cose con gradualità. Con la gradualità si raggiunge l'obiettivo di minori costi, maggiori vantaggi per i cittadini e più efficienza in generale," ha aggiunto.

In realtà, il sindaco di Brescia, Emilio Del Bon, l'altro socio forte di A2A, ha già precisato alcuni giorni fa che A2A dovrebbe cesrcere prima a livello regionale, come previsto nei patti parasociali, e successivamente all'esterno della regione. In tal senso la sua preferenza va verso un primo approccio con Linea Group, la multiutility di Cremona, Lodi e Pavia.

(Danilo Masoni)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia