Borsa Milano chiude negativa con banche, giù Telecom, bene Buzzi, Gtech

giovedì 14 agosto 2014 17:38
 

MILANO, 14 agosto (Reuters) - Piazza Affari chiude con segno negativo alla vigilia del lungo weekend di Ferragosto con gli investitori che hanno preferito realizzare qualche profitto, in particolare sui bancari.

La seduta aveva accusato il colpo del deludente dato sul pil tedesco del secondo trimestre per poi virare in territorio positivo sulle parole del presidente russo Vladimir Putin che da Yalta ha dichiarato che il paese farà tutto ciò che è in suo potere per fermare la guerra in Ucraina.

Il rialzo, tuttavia, ha ceduto il passo ai realizzi nell'ultima ora di contrattazioni e l'indice FTSE Mib ha chiuso in calo dello 0,29%, mentre l'Allshare ha ceduto lo 0,25%. Segno più per Londra, Francoforte e Parigi. Volumi per 1,84 miliardi di euro circa.

TELECOM ITALIA ha chiuso in calo di quasi il 2% dopo le indiscrezioni trapelate su un progetto di alleanza con Vivendi a seguito del summit di ieri tra l'Ad Marco Patuano e Vincent Bolloré. Volumi scambiati nella media. Lo stoxx europeo di settore mostra una migliore tenuta seppur negativo.

BUZZI UNICEM incassa la promozione di Morgan Stanley a 'overweight' e balza del 3%.

Il denaro riscopre GTECH, trascurato di recente, e WORLD DUTY FREE sull'indiscrezione stampa dell'acquisto dei punti vendita dell'aeroporto di Helsinki dalla compagnia Finnair.

Segno meno per i bancari con vendite più sostenute tra le popolari come UBI BANCA e POPOLARE MILANO. Ribassi intorno all'1,5% anche per le big INTESA SANPAOLO e UNICREDIT, mentre si muove in controtendenza ma con volumi nella norma MEDIOBANCA.

Spunti in acquisto a macchia di leopardo su FIAT, FINMECCANICA, CNH e PIRELLI.

  Continua...