PUNTO 1-Fondazione Mps, Clarich nuovo presidente, conferma rottura con passato

martedì 12 agosto 2014 13:35
 

(Aggiunge dichiarazioni Clarich)

SIENA, 12 agosto (Reuters) - La Fondazione Mps, azionista della banca Mps con una quota del 2,5%, ha nominato Marcello Clarich come nuovo presidente che succede ad Antonella Mansi, la quale ha lasciato la guida dell'ente dopo averne risanato i debiti e ceduto gran parte della partecipazione nella banca senese.

In una nota diffusa ieri sera dopo la nomina, l'ente di Palazzo Sansedoni sottolinea che è stata anche completamente rinnovata la deputazione amministratrice con Bettina Campedelli, già componente della Deputazione Generale, Giovanna Barni, Alessandro Fabbrini e Marco Frigerio.

"La mia nomina dimostra che si vuole mantenere una discontinuità rispetto al passato", ha detto oggi Clarich parlando con alcuni cronisti a Siena.

"Va riconosciuto alla precedente presidente di aver salvato la Fondazione e risolto molti problemi. Bisogna quindi portare avanti quel tipo di approccio nell'interesse della Fondazione, della banca e di Siena", ha aggiunto.

Clarich, nato a Casale Monferrato nel 1957, è professore ordinario di diritto amministrativo nella Facoltà di Giurisprudenza della Luiss di Roma dal 1999, dopo aver ricoperto la stessa carica all'Università degli Studi di Siena dal 1990 al 1999. Svolge attività di consulenza e patrocinio soprattutto innanzi al Consiglio di Stato e al Tar, in particolare, in materia di servizi a rete nazionali e locali, antitrust e appalti pubblici.

Il collegio dei sindaci è composto da Luigi Borrè (indicato dal Mef), Marco Grazzini e Filippo Mascia.

Il presidente, la Deputazione amministratrice e il collegio sindacale restano in carica per un mandato di quattro anni.

Fondazione ha un patto di sindacato con Fintech (4,5%) e Btp (2%) che controlla il 9% del capitale della banca.   Continua...