Borsa Milano tiene rialzo dopo Zew, meglio d'Europa con Fiat, banche

martedì 12 agosto 2014 12:03
 

MILANO, 12 agosto (Reuters) - Piazza Affari perde un po' di slancio dopo la diffusione dell'indice Zew che è risultato sotto le attese ma resta in territorio positivo grazie all'effetto trascinamento di Fiat e dei bancari.

L'indice, barometro del morale di analisti e investitori tedeschi, risentendo delle tensioni geopolitiche, in particolare sul fronte Russia-Ucraina, è infatti sceso a 8,6 da 27,1 contro attese per 18,2 e scivolando sui minimi da dicembre 2012.

L'indice FTSE Mib intorno alle 12 sale dello 0,75%, l'Allshare dello 0,74%. Poco mosse Londra, Parigi e Francoforte, in linea con l'Italia Madrid. Volumi ferragostani per 731 milioni di euro.

FIAT prosegue il suo recupero dopo le rassicurazioni fornite ieri in merito all'esercizio del recesso legato alla fusione con Chrysler. In particolare la casa torinese ha sottolineato come l'eventuale annullamento dell'operazione non avrebbe impatti sui rapporti con Chrysler, sul debito delle due società né produrrebbe un incremento dei costi operativi.

I bancari sono guidati da MPS che oggi recupera il gap rispetto agli altri istituti. Il bilancio dell'ultimo mese per il titolo è negativo per il 20,5% contro il -4,77% dell'indice di settore italiano. Volumi sostanzialmente nella media. Rialzi intorno all'1% per INTESA e UNICREDIT, mentre non decolla chi ieri è stato protagonista di un buon rally come BANCO POPOLARE e POPOLARE MILANO.

BANCA ETRURIA festeggia con un +11,48% la notizia della prossima trasformazione in SpA che agevola il percorso verso l'integrazione con partner industriali o l'ingresso di investitori istituzionali nel capitale.

Nel lusso andamento difforme per FERRAGAMO, tonica dopo la promozione di Credit Suisse a 'outperform', e TOD'S che invece paga la bocciatura del broker svizzero a 'underperform'.

MEDIASET ben comprata dopo la promozione a 'overweight' di Hsbc ma anche sulle nuove indiscrezioni che avvicinano Telecom a Vivendi. Nei giorni scorsi infatti non sono mancati scenari che vedevano come punto d'arrivo delle manovre in corso una fusione Telecom-Mediaset.

MUTUIONLINE balza del 7% dopo la semestrale che vede un utile quasi quadruplicato.   Continua...