Ebola, morto prete spagnolo. Oms: superate le mille vittime

martedì 12 agosto 2014 11:08
 

MADRID, 12 agosto (Reuters) - Il sacerdote spagnolo Miguel Pajares, primo europeo malato di Ebola - che ha ucciso oltre mille persone nell'Africa occidentale - è morto oggi in ospedale.

Lo riferisce una portavoce dell'autorità sanitaria di Madrid.

Pajares, 75 anni, era stato trasferito dalla Liberia lo scorso 7 agosto dopo aver contratto la malattia mentre lavorava per un'organizzazione non governativa nel paese africano.

Il sacerdote era stato rimpatriato con la suora Juliana Bohi, risultata invece negativa ai test per la malattia.

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, il bilancio delle vittime ha raggiunto i 1.013 morti, escludendo il religioso, dopo che altre 52 persone sono decedute in tre paesi africani.

In Liberia sono morte 29 persone, 17 in Sierra Leone e sei in Guinea. Il numero totale dei casi è salito a 1.848, aggiunge l'Oms.

Intanto la Liberia ha riferito che le autorità Usa hanno dato l'ok ad una sua richiesta per ricevere un farmaco sperimentale per curare due medici.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia