Calcio, Carlo Tavecchio nuovo presidente della Figc

lunedì 11 agosto 2014 18:05
 

MILANO, 11 agosto (Reuters) - Carlo Tavecchio è il nuovo presidente della Federcalcio italiana.

Tavecchio, si legge in un comunicato pubblicato sul sito della Figc, è stato eletto alla terza votazione con 310,12 preferenze (63,63%), mentre Demetrio Albertini si è fermato al 33,95% (165,47 voti). Sono state 11,79 le schede bianche (2,42%), 21,62 i non votanti e 487,38 i voti espressi (quorum a 243,69).

L'attuale vicepresidente federale vicario e numero uno della Lega Nazionale Dilettanti, prosegue la nota sul sito, ha detto che sarà "il presidente di tutti, soprattutto di coloro che legittimamente hanno espresso il dissenso dalla mia candidatura. Desidero ringraziare quanti mi hanno confermato la fiducia e fatto sentire il loro appoggio anche nei momenti difficili".

Nessun annuncio sul nome del nuovo commissario tecnico della Nazionale, una decisione che in ogni caso arriverà presto: "Le riforme del nostro sistema possono essere fatte solo insieme, non esistono uomini della provvidenza e nessuno ha ricette magiche. Esiste, però, la cultura del lavoro e invito tutte le componenti ad abbandonare le divisioni e mettersi all'opera".

Vicepresidente della Figc dal 2007 a oggi (vicepresidente vicario dal 2009), Tavecchio succede a Giancarlo Abete, dimessosi dopo l'eliminazione della Nazionale nel Mondiale brasiliano.

La campagna elettorale che ha portato all'elezione di Tavecchio è stata caratterizzata da una spaccatura dei club di Serie A (Roma e Juventus, in particolare, si sono schierata per Albertini, mentre, tra le altre, Tavecchio ha contato sull'appoggio di Lazio, Inter e Milan) e da una polemica per una frase del neo presidente giudicata razzista.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia