BORSE ASIA-PACIFICO - Indici in ripresa su segnali distensione in Ucraina

lunedì 11 agosto 2014 08:55
 

INDICE                          ORE 8,30    VAR %   CHIUS. 2013
 MSCI ASIA-PAC.                      500,35   +0,94       468,16
 TOKYO                            15.130,52   +2,38    16.291,31
 HONG KONG                        24.637,27   +1,24    22.656,92
 SINGAPORE                         3.311,22   +0,68     3.167,43
 TAIWAN                            9.172,91   +0,96     8.611,51
 SEUL                              2.039,37   +0,41     2.011,34
 SHANGHAI COMP                     2.225,98   +1,39    2.115,978
 SYDNEY                            5.457,00   +0,40    5.352,214
 MUMBAI                           25.497,42   +0,66    21.170,68
    11 agosto(Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico sono
in rialzo, confortate dall'allentamento della tensione in
Ucraina.
    Wall Street si è risollevata venerdì scorso, dopo che la
Russia aveva annunciato la fine delle esercitazioni militari nel
sud del Paese, che erano state criticate dagli Usa come una
provocazione verso l'Ucraina.
    Ma gli investitori rimangono cauti per il persistere di
altri focolai di tensione geopolitica, come in Iraq.
    "Il sentiment degli investitori è molto volatile in
situazioni come queste e non si possono escludere nuove
turbolenze", ha detto Koji Fulaya,presidente della Fpg
Securities a Tokyo.
    Le notizie più confortanti dall'Ucraina hanno fermato la
discesa dei rendimenti dei bond Usa e il dollaro è oggi in
ripresa sullo yen.
    Intorno alle 8,40 italiane l'indice Msci dell'area
Asia-Pacifico, che non comprende Tokyo, sale
dello 0,94%.
    HONG KONG ha iniziato in rialzo la settimana con i titoli
finanziari e dell'immobiliare a guidare il listino, mentre i
dati sull'inflazione cinese a luglio, stabile a +2,3%, lasciano
margini per un ulteriore allentamento della politica monetaria.
Prada segna -2,5%.
    SHANGHAI è in territorio positivo, segnata dal rimbalzo
dell'immobiliare dopo le perdite della settimana scorsa. In una
circolare pubblicata nel fine settimana il governo della
provincia del Fujian non solo ha allentato le restrizioni sulle
compravendite di case nelle maggiori città, ma ha anche chiesto
alle banche di concedere più credito al settore.
    TAIWAN in rialzo dopo che il governo dell'isola ha accettato
domenica le dimissioni del ministro dell'Economia, Chang
Chia-juch, e l'ha sostituito con il suo vice, Woody Tyzz-Jiun
Duh.
    A SINGAPORE in evidenza è la compagnia petrolifera
KrisEnergy KRIS.SI> che guadagna oltre il 2,5% dopo avere
annunciato l'acquisto per 65 milioni di dollari di un impianto
offshore in Cambogia da Chevron. 
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia