Borsa Milano incerta, bene Eni, Fiat e Mediaset, pesanti Mps e Tod's

venerdì 8 agosto 2014 11:44
 

MILANO, 8 agosto (Reuters) - Piazza Affari archivia attorno
alla parità una prima parte di seduta che, nonostante il
recupero dopo una partenza negativa, conferma il
riposizionamento dei mercati e il nervosismo provocato dalle
fibrillazioni geopolitiche.
    A Ucraina-Russia e Israele-Gaza si è aggiunto un nuovo
focolaio di tensione con l'annuncio del presidente degli Stati
Uniti, Barack Obama, di un intervento armato in Iraq.
 
    A tutto ciò, sottolineano gli operatori, si somma il
riassetto dei mercati, che erano andati molto lunghi su asset
dell'Europa periferica, in particolare sull'equity, e che stanno
facendo marcia indietro dopo il dato sul Pil italiano nel
secondo trimestre e la parziale delusione, ieri, delle
dichiarazioni del presidente della Bce, Mario Draghi, dal quale
ci si attendeva un atteggiamento molto più 'dovish'.
    Il listino milanese regge meglio delle altre borse europee
grazie soprattutto a Eni, nonché a un rimbalzo dovuto a una
situazione di ipervenduto che si è andata formando nelle ultime
sedute.
    Attorno alle 11,40, l'indice FTSE Mib guadagna lo
0,3% circa e l'AllShare lo 0,1% circa, mentre il
MidCap cede lo 0,8% circa. 
    Volumi per un controvalore di circa 1,3 miliardi di euro.
    L'indice FTSEurofirst 300 scende dell'1% circa.
    I futures sugli indici di Wall Street fanno pensare a un
avvio di seduta negativo.
    
    Le banche, come di consueto, registrano con maggiore
intensità la variazione nel sentiment degli investitori: il
paniere, partito in netto ribasso, ora sale
dello 0,5% circa. UNICREDIT e INTESA SANPAOLO 
in linea con la media del settore.
    MONTEPASCHI affonda all'indomani dei risultati del
primo semestre. 
    POPOLARE EMILIA ROMAGNA rimbalza con forza dopo il
tracollo di ieri, conseguenza dei conti. 
    UBI premiata sui conti semestrali, sale di 2,5%.
 
    BANCO POPOLARE positivo e POPOLARE MILANO
 in direzione opposta nel giorno della pubblicazione
dei risultati. 
    Fuori dal paniere principale, non si arresta la caduta del
CREDITO VALTELLINESE, cominciata ieri sui conti.
 
    BANCA INTERMOBILIARE in volo dopo che, ieri sera,
Veneto Banca ha annunciato la cessione a una cordata di
imprenditori. 
    Male il risparmio gestito (MEDIOLANUM e AZIMUT
 ). 
    Le assicurazioni si muovono in direzioni opposte: GENERALI
 in denaro, UNIPOLSAI prosegue il movimento
ribassista cominciato dopo la pubblicazione dei risultati.
 
    TOD'S a picco dopo i conti del semestre.
 
    Il gruppo di Diego Della Valle trascina nel baratro gli
altri titoli del lusso (YOOX, FERRAGAMO e
MONCLER ).
    TELECOM ITALIA in lieve rialzo sulle indiscrezioni
riguardanti un riassetto nel quadro della partita brasiliana.
 
    Lo scenario coinvolgerebbe Vivendi e MEDIASET, che
segna un deciso progresso.
    In sofferenza da diversi giorni, FIAT ritrova il
segno più. Un broker italiano, in una nota a commento dei
ribassi delle ultime sedute, sottolinea che il mercato ha
scommesso sullo "scenario meno probabile", ovvero il fallimento
del merger per dare vita a FCA, dato che, sebbene prenda corpo
la prospettiva di recessi superiori alla soglia dell'8% del
capitale (la quota che ha espresso voto contrario alla fusione
in assemblea), EXOR (positiva) è interessata a
sostenere le quotazioni del titolo in vista del probabile
riacquisto delle azioni oggetto di recesso.
    Nell'automotive segno più anche per CNH INDUSTRIAL 
e PIRELLI.
    ENI, il titolo più 'pesante' di Piazza Affari,
contribuisce in modo determinante alla tenuta del listino
milanese e trascina gli altri energetici (SAIPEM, A2A
, TENARIS, SNAM e TERNA ). Più
debole ENEL.
    Dopo il dato sul Pil, dicono gli operatori, prosegue il
processo di re-rating delle società legate ai consumi e al ciclo
economico, come WORLD DUTY FREE, AUTOGRILL,
CAMPARI e BUZZI UNICEM.
    Sopra o attorno alla parità i classici difensivi: ATLANTIA
 e GTECH.    
    Tra le small e mid cap, SCREEN SERVICE non cessa di
precipitare.
    ZUCCHI a picco: Kpmg non ha potuto esprimere un
giudizio sul bilancio al 30 giugno scorso a causa delle
incertezze significative sulla continuità aziendale. 
    IMMSI galvanizzata dalla prospettiva di una
chiusura della trattativa con Etihad su Alitalia. 
    AS ROMA brillante sulle indiscrezioni di stampa
riguardanti la volontà di Starwood Capital di crescere nel
capitale.
    Fra i gruppi che hanno comunicato i risultati ieri, pesanti
AMBIENTHESIS e FALCK RENEW.
    
    
                         
    ** AZIONARIO ITALIANO **
I prezzi delle azioni trattate sul mercato telematico italiano 
possono essere visualizzati con un doppio click sui seguenti 
codici ........   
                  
                
Segmento Blue Chip .................. 
Segmento Standard Classe 1 .......... 
Segmento Standard Classe 2 .......... 
     
Market statistics................................ 
20 maggiori rialzi (in percentuale).............. 
20 maggiori ribassi (in percentuale)............. 
    
Indice FTSE IT Allshare 
Indice FTSE Mib.......  
Indice FTSE Italia Star 
Indice FTSE Italia Mid Cap... 
Indice FTSE Italia Small Cap 
Indice FTSE Italia Micro Cap. 
Guida per azionario Italia.... 
    
    ** DERIVATI DI BORSA ** 
Futures su FTSE Mib..........<0#IFS:>
Mini FTSE Mib.................<0#IFM:>
Guida a futures e opzioni.... 
Guida a opzioni..............  
    ** BORSE EUROPEE **
 Commento su titoli europei ........ 
 Speed guide borse europee.......... 
 Indici pan europei ........ 
 Dati analitici paneuropei... 
 Indice FTSEurofirst 300.......... 
 Indice Stoxx..................... 
 Indice Eurostoxx................. 
 Maggiori rialzi/ribassi settori Stoxx ........ 
 Maggiori rialzi/ribassi settori Eurostoxx..... 
 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Stoxx....... 
 10 maggiori rialzi/ribassi titoli Euro Stoxx.. 
 25 maggiori rialzi europei......... 
 25 maggiori ribassi europei........ 
 25 titoli più attivi in valore .... 
    
  
      
    
    Sul sito  www.reuters.it  altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia