August 7, 2014 / 12:42 PM / 3 years ago

PUNTO 2-Creval, netto sem1 +11%, crescono rettifiche, fiducia su AQR

4 IN. DI LETTURA

(Aggiunge altri dettagli da conference call)

di Andrea Mandalà

MILANO, 7 agosto (Reuters) - Credito Valtellinese ha chiuso il primo semestre con un utile netto di 3 milioni di euro con un incremento dell'11% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso grazie alle buona performance operativa che è riuscita a più che controbilanciare la decisa crescita delle rettifiche e accantonamenti.

La debolezza del quadro economico e lo scenario incerto continuano infatti a pesare sulla redditività complessiva portando l'istituto a adottare un profilo estremamente prudente anche in vista degli esiti dell'asset quality review in corso.

L'incertezza continuerà a condizionare tutto il 2014 ma l'AD Miro Fiordi è "assolutamente fiducioso" sull'esito degli esercizi europe e conferma i target del piano per il 2015 e 2016.

"Pensiamo che questo 2014 stia incontrando maggiori difficoltà di quelle attese, a livello macro, fino a 4-5 mesi fa ma ci sentiamo di confermare lo scenario previsto nel piano per il 2015-2016 anche perché abbiamo mantenuto un profilo prudente nel piano e alla luce delle azioni che abbiamo avviato", ha spiegato l'AD nel corso della conference call con gli analisti.

Rettifiche Salgono a 213 Mln, Costo Credito 212 Pb

Nel periodo sono state effettuate rettifiche su deterioramento crediti per 213 milioni contro i 124 milioni di un anno prima.

Con questi livelli sarà molto probabilmente superato il target di fine anno di 262 milioni previsto a piano lo scorso marzo.

Fiordi ha spiegato che l'importante crescita delle rettifiche è legata a valutazioni prudenziali a causa delle basse prospettive di crescita e ha riguardato alcune posizioni oggetto di campionatura a verifiche nell'ambito dell'asset quality review.

Tuttavia, secondo l'AD, ci sono dei segnali di rallentamento del flusso dei crediti dubbi, soprattutto per quanto riguarda le categorie meno problematiche.

Il costo del credito è pari a 212 punti basi da 119 pb del primo semestre del 2013 e sostanzialmente in linea con il primo trimestre 2014.

I crediti deteriorati netti a fine giugno sono circa 3 miliardi contro i 2,7 miliardi di fine 2013. In particolare le sofferenze hanno raggiunto quota 961 milioni (809 milioni a fine 2013) con un livello di copertura del 56,3%.

MARGINE INTERESSE VOLATILE, VISTO IN CRESITA IN TRIM3-TRIM4 Sul fronte dei risultati economici il periodo registra un andamento positivo dei ricavi che raggiungono i 489 milioni, in progresso del 22,4%, di cui 248 milioni di margine di interesse, in crescita di oltre il 13% rispetto al stesso periodo del 2013. A livello trimestrale il margine segna perà un calo di oltre il 5% si primi tre mesi dell'anno a 120,73 milioni.

Per i prossimi due trimestri l'AD vede "un movimento di risalita" del margine di interesse, oltre ad un recupero dei volumi degli impieghi.

La liquidità vede un saldo netto a tre mesi di circa 4,3 miliardi con attività eligible per 4,5 miliardi. Nel periodo si è ridotta a 2,2 miliardi l'esposizione Ltro con il rimborso di 750 milioni.

Fiori ha anticipato inoltre che a settembre l'istituto ricorrerà al nuovo programma di prestiti della Bce denominati T-Ltro per circa 900 milioni-1 miliardo di euro

Per quanto riguarda il CET1 in regime transitorio a fine semestre è salito all'11,6% dopo l'aumento di capitale.

Fully loaded, calcolato a fine giugno e includendo l'effetto dello 'Sme supporting factor', è pari all'11,7%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below