7 agosto 2014 / 11:46 / 3 anni fa

Alitalia, governo tranquillo su esame Europa - Lupi

di Antonella Cinelli

ROMA, 7 agosto (Reuters) - L'accordo tra Alitalia e la compagnia emiratina Etihad sarà presentato domani, ha confermato oggi il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi dicendo di non nutrire preoccupazioni circa la valutazione che dovrà dare la Commissione Ue sull'intesa strategica.

"Siamo tranquilli: abbiamo seguito tutti i dettati della Ue. A settembre presenteremo un dossier all'Europa, in cui spiegheremo passo dopo passo" come è stata gestita la vicenda Alitalia, ha detto Lupi ai giornalisti in una conferenza stampa al ministero dopo aver incontrato stamani a Palazzo Chigi l'AD di Etihad James Hogan.

"Hogan è venuto a comunicare al governo che la trattativa è molto avanti ed è positiva. Oggi gli ultimi dettagli. La sua (di Hogan) intenzione è fare domani una conferenza stampa in cui annuncerà la firma dell'accordo", ha detto il ministro.

Tra le condizioni sospensive dell'accordo è l'ottenimento del disco verde comunitario per eventuali profili di aiuto di Stato per l'ingresso nel capitale di Poste italiane e possibili profili antitrust per la posizione di Etihad in Europa, ma il ministro esclude sorprese.

"Siamo convinti che ognuno farà la propria parte e l'Europa farà la sua".

Su Poste Italiane, azionista al 20% circa di Alitalia, il ministro è stato chiaro, "mi sembra che abbiamo dimostrato con forza che è un investimento di mercato, che cerca sinergie industriali e cerca risorse per il futuro"

"Se fosse stato un aiuto di Stato non se ne sarebbe discusso tanto", ha aggiunto.

Il ministro, sollecitato dai giornalisti, ha anche escluso preoccupazioni per possibili defezioni dei soci italiani alla scadenza del lock up previsto negli accordi.

"E' importante che l'azionariato resti italiano ed europeo, oggi e domani", ha detto Lupi riferendosi alla norma Ue che vieta a soggetti extra-Ue di avere il controllo di una compagnia di bandiera dell'Unione.

Nel piano industriale c'è "la prospettiva di chiudere in pareggio nel 2017" e tornare a fare utili, ha aggiunto il ministro.

"Un dato positivo è che negli ultimi giorni anche i piccoli aizonisti hanno ricominciato a crederci, si crede al progetto industriali com'è giusto che sia".

L'investimento complessivo di Etihad è di 1,2 miliardi di euro da qui al 2017 a cui si aggiungono i mezzi freschi dei soci italiani. Lupi ha ricordato i termini economici dell'intesa: "Sono 560 milioni di capitale che porta Etihad, 300 milioni di ricapitalizzazione dai soci italiani, 680 milioni di investimenti industriali nel triennio".

(Antonella Cinelli)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below