Mps, firmato nella notte accordo con sindacati per oltre 1.300 uscite

giovedì 7 agosto 2014 10:24
 

FIRENZE, 7 agosto (Reuters) - E' stato firmato nella notte l'accordo fra le rappresentanze sindacali e Mps per l'attivazione del fondo di solidarietà e l'uscita di oltre 1.300 persone, in linea con il piano di ristrutturazione 2013-2017.

Lo comunica la Fisac-Cgil di Siena in una nota.

"L'intesa prevede 1.334 uscite complessive da attuare attraverso l'uscita obbligatoria per coloro che matureranno il diritto alla pensione entro il 31 dicembre prossimo; possibilità di accedere al fondo di sostegno al reddito per i lavoratori che maturino i requisiti per l'erogazione della pensione entro il 31 dicembre 2019; possibilità per le lavoratrici che abbiano maturato il diritto alla pensione (57 anni e tre mesi di età, 35 di contributi), di accedere volontariamente alla pensione optando per il sistema contributivo", spiega la nota sindacale.

L'accordo prevede la corresponsione di 24 mensilità e potrà essere, in alcuni casi, integrato fino a ulteriori 9.

Il termine ultimo per l'adesione al fondo è il 26 settembre 2014. Chi aderirà volontariamente otterrà benefici sanitari, sulla cassa mutua e sulla staffetta familiare in caso di decesso.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia