PUNTO 1-Borsa Milano cede oltre 3% su delusione Pil, bancari in asta volatilità

mercoledì 6 agosto 2014 13:01
 

(Aggiorna quotazioni)

MILANO, 6 agosto (Reuters) - Piazza Affari arriva a perdere oltre 3% a fine mattina depressa dal dato preliminare sul Pil del secondo trimestre, che è risultato peggiore delle attese e porta il paese in recessione tecnica.

Prima del dato erano state le rinnovate tensioni in Ucraina a pesare su tutto l'azionario europeo.

Intorno alle 13,00 l'indice FTSE Mib cede il 3% a 19.450,80 punti e l'Allshare il 2,96%. Cali intorno all'1,4% per Londra, Francoforte e Parigi. A Milano volumi scambiati per 1,6 miliardi circa.

Tra i singoli titoli, FIAT è di nuovo in asta di volatilità dopo aver segnato come ultimo prezzo un ribasso dell'8,55% sui timori persistenti che ci siano molte richieste di recesso, esercitabile a 7,727 euro, legate alla fusione con Chrysler.

Pesanti i bancari dove fioccano numerose sospensioni per eccesso di volatilità: in asta POPOLARE MILANO dopo un ultimo ribasso del 7%, insieme a UBI, UNICREDIT , MEDIOBANCA, INTESA SANPAOLO e POP EMILIA le cui ultime quotazioni indicano ribassi di qausi il 5%.

Timido segno positivo per TOD'S e PIRELLI .

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...