Borsa Milano maglia nera di Europa dopo Pil trim2, lettera su Fiat

mercoledì 6 agosto 2014 11:56
 

MILANO, 6 agosto (Reuters) - In un contesto di generale debolezza sull'azionario europeo per il rinnovarsi delle tensioni in Ucraina, Piazza Affari è ulteriormente penalizzata dal dato preliminare sul Pil del secondo trimestre, peggiore delle attese.

Nel trimestre chiuso il 30 giugno, il prodotto interno lordo italiano si è contratto dello 0,2% su base congiunturale e dello 0,3% su base annua arrivando a segnare in valore assoluto il dato peggiore dal secondo trimestre del 2000 e portando il paese in "recessione tecnica".

Intorno alle 11,45 l'indice FTSE Mib cede il 2,20% ma ha sfiorato anche -3% in seduta, mentre l'Allshare perde il 2,23%. Ribassi intorno all'1% per Londra, Francoforte e Parigi. Volumi per 1,17 miliardi di euro.

Un'altra seduta da dimenticare per FIAT in calo di oltre il 7% e più volte in asta di volatilità sui timori persistenti che vi possano essere richieste elevate di recesso in occasione della fusione con Chrysler. I volumi scambiati sono già pari alla media sull'intera seduta degli ultimi 30 giorni. Lo stoxx di settore europeo cede il 2,61%.

Debole ma meglio del mercato TELECOM ITALIA dopo i conti semestrali che mostrano risultati in linea con le attese, ma gli investitori restano incerti sugli sviluppi in America Latina dopo l'offerta di ieri di Telefonica su GVT del gruppo Vivendi.

Debolezza diffusa sul settore bancario con lo stoxx italiano in calo del 3,43% e quello europeo dell'1,69%. Soffrono in particolar modo le popolari, in particolare POPOLARE MILANO che annuncia i conti semestrali venerdì, mentre INTESA e UNICREDIT contengono i ribassi entro il 3%.

ATLANTIA soffre il downgrade di un broker internazionale, segnalato da un trader che però fa riferimento anche allo sciopero bianco dell'aeroporto di Fiumicino che ha bloccato lo scarico dei bagagli.

Buona tenuta, pur con segno meno, per alcuni titoli più difensivi come SNAM o per TOD'S e PIRELLI , quest'ultima grazie alla buona trimestrale annunciata ieri.

Debutto poco mosso per le due matricole dell'Aim TECNOINVESTIMENTI e GO INTERNET.   Continua...