BORSE ASIA-PACIFICO - Indici in calo su Wall Street, greggio a minimi 9 mesi

mercoledì 6 agosto 2014 09:10
 

INDICE                          ORE 8,45    VAR %   CHIUS. 2013
 MSCI ASIA-PAC.                      502,52   -0,37       468,16
 TOKYO                            15.159,79   -1,05    16.291,31
 HONG KONG                        24.525,28   -0,50    22.656,92
 SINGAPORE                         3.317,30   -0,31     3.167,43
 TAIWAN                            9.143,97   +0,03     8.611,51
 SEUL                              2.060,73   -0,27     2.011,34
 SHANGHAI COMP                     2.214,08   -0,26    2.115,978
 SYDNEY                             5.504,7   -0,25    5.352,214
 MUMBAI                           25.853,52   -0,21    21.170,68
    6 agosto (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico sono in calo dopo il
brusco arresto di Wall Street sui timori per la crisi ucraina che persuade gli
investitori asiatici a voltare le spalle al rischio.
    Le tensioni geopolitiche offuscano gli ottimistici dati macro Usa sul
settore dei servizi e degli ordinativi industriali, mentre i prezzi del petrolio
continuano a scendere con il Brent che ha toccato i minimi da nove mesi.
    Intorno alle 8,40 italiane l'indice Msci dell'area Asia-Pacifico
, che non comprende Tokyo, scende dello 0,37%.
    HONG KONG è in flessione a causa le prese di profitto sulle blue chip cinesi
e con un occhio al calo dei mercati Usa. Prada guadagna lo 0,65%.
    Stesso scenario a SHANGHAI dove il principale indice azionario è in calo per
il secondo giorno consecutivo. "E' una normale correzione di mercato dopo i
forti guadagni dei giorni scorsi. Non c'è nessuna vera cattiva notizia
all'orizzonte", ha detto Zheng Weigang, senior trader di Shanghai Securities.
    SEUL è stata trascinata in territorio negativo a fine seduta dalle
preoccupazioni per la crisi Ucraina e le prese di profitto degli investitori
istituzionali.
    SYDNEY chiude in territorio negativo ai minimi da due settimane e mezzo,
trascinata dai titoli finanziari che si sono mostrati i più sensibili alla
flessione di Wall Street.
    A MUMBAI sono in flessione soprattutto i bancari, dopo che un aumento dei
rendimenti obbligazionari ha alimentati i timori sullo stock del debito.
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche
su www.twitter.com/reuters_italia