Fiat, indiscrezioni recessi per fusione senza fondamento - nota

martedì 5 agosto 2014 14:53
 

MILANO, 5 agosto (Reuters) - Fiat smentisce le indiscrezioni su un elevato numero di diritti di recesso legati alla fusione in FCA NV.

"Fiat ha notizia dell'esistenza sul mercato di indiscrezioni secondo le quali la società avrebbe già ricevuto un significativo numero di dichiarazioni di esercizio del diritto di recesso derivante dall'operazione di fusione approvata dall'assemblea straordinaria del 1 agosto scorso", dice la nota.

"Tale voce é destituita di ogni fondamento", aggiunge. "Il termine per l'esercizio del diritto di recesso decorre da oggi e Fiat non ha ricevuto alcuna dichiarazione di esercizio del diritto di recesso".

Fiat ha condizionato l'efficacia dell'operazione a un esborso legato ai recessi di azionisti e obbligazionisti inferiore a 500 milioni di euro.

L'AD Sergio Marchionne si è detto fiducioso nel fatto che la cifra non sarà superata, ma ha aggiunto che se succedesse l'operazione approvata l'1 agosto non sarà efficace e la fusione verrà ripresentata al mercato in un secondo momento.

Il titolo oggi ha perso in Borsa fino a 7% e ora segna un calo di circa 4% a 6,78 euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia