PUNTO 1-Fiat in asta (-7,15%), trader citano inchiesta antitrust in Cina

martedì 5 agosto 2014 13:59
 

(Aggiunge trader su inchiesta in Cina)

MILANO, 5 agosto (Reuters) - Fiat è in asta di volatilità dopo aver segnato un ultimo prezzo valido di 6,56 euro (-7,15%).

Il titolo del Lingotto è progressivamente peggiorato, accelerando al ribasso in chiusura di mattinata.

"Non c'è nulla di specifico", dice un dealer, "Fiat paga la debolezza diffusa sull'Italia".

Alcuni trader internazionali citano, come ragione del tracollo del titolo della casa automobilistica, un'indagine antitrust in Cina, che potrebbe concludersi con "una condanna di Chrysler per pratiche monopolistiche".

Un operatore italiano fa riferimento a "ragioni tecniche legate ai diritti di recesso per la fusione Fiat-Chrysler".

Il paniere europeo dell'automotive cede lo 0,9% circa, con tutti i titoli in rosso (nessuno, però, cede quanto Fiat), salvo Bmw, premiata per i conti trimestrali.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia