BORSE ASIA-PACIFICO - Indici in calo dopo Pmi servizi Cina

martedì 5 agosto 2014 08:42
 

INDICE                        ORE  8,30    VAR %    CHIUS. 2013
 ASIA-PAC.                        504,09    -0,45       468,16
 TOKYO                         15.320,31    -1,00    16.291,31
 HONG KONG                     24.537,78    -0,25    22.656,92
 SINGAPORE                      3.322,22     0,12     3.167,43
 TAIWAN                         9.141,44    -2,02     8.611,51
 SEUL                           2.066,26    -0,68     2.011,34
 SHANGHAI COMP                  2.213,53    -0,44     2.115,98
 SYDNEY                         5.518,60    -0,40     5.352,21
 MUMBAI                        25.782,36     0,23    21.170,68
  
    5 agosto (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico
viaggiano in territorio negativo dopo i dati cinesi del Pmi Hsbc
sulla crescita nel settore servizi, al minimo dall'inizio della
serie. La cattiva notizia da Pechino si confronta con il mood
positivo del mercato da mettere in relazione alle incoraggianti
trimestrali Usa e segue il sollievo per il salvataggio di Banco
Espirito Santo.
    Intorno alle 8,30 italiane l'indice Msci dell'area
Asia-Pacifico, che non comprende Tokyo, perde lo
0,45%. Il giapponese Nikkei ha chiuso a -1%.
    L'indice Pmi Hsbc servizi della Cina è crollato a 50 a
luglio dal 53,1 del mese precedente, che era il livello massimo
da 15 mesi. Quello di luglio è il dato più basso dal novembre
2005, inizio del computo della serie, e indica che la ripresa
dell'economia cinese è ancora debole e potrebbe avere bisogno di
ulteriori stimoli governativi.
    HONG KONG e SHANGHAI sono entrambe in
territorio negativo. Prada segna -0,9% circa.
    SEUL ha chiuso in calo dello 0,68%, e TAIWAN 
a -2%, registrando il calo percentuale giornaliero più
consistente da sei mesi.
    In controtendenza MUMBAI : l'azionario indiano
viaggia in territorio positivo sostenuto dai settori tech e
difensivi, anche se resta la cautela in vista della revisione
della politica della banca centrale (Rbi), attesa in giornata.
    Positiva anche SINGAPORE.
    SYDNEY ha chiuso in calo dello 0,4%, sui minimi da
due settimane e mezzo, con gli investitori cauti all'inizio
della stagione dei risultati nonostante il sentiment sostenuto
dal settore sanitario grazie ai risultati di Cochlear.
    In linea alle attese, Reserve Bank of Australia ha
confermato i tassi sul livello attuale.
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia