Borsa Usa amplia perdite, pesano timori per economia, tensioni Russia

giovedì 31 luglio 2014 17:11
 

NEW YORK, 31 luglio (Reuters) - Gli indici di Wall Street ampliano le perdite, zavorrati dalle preoccupazioni per la situazione delle economie oltreoceano e per le tensioni con la Russia.

Anche i deboli dati macro Usa contribuisono al tono negativo del mercato. Le richieste di sussidi di disoccupazione sono infatti cresciute più delle attese la scorsa settimana e il Pmi Chicago ha registrato un'inattesa discesa a luglio, ai minimi da giugno 2013.

In Europa le azioni di Banco Espirito Santo perdono oltre il 36% dopo che l'istituto ha annunciato una perdita di 3,6 miliardi di euro nel semestre.

Inoltre la Russia ha risposto alle nuove sanzioni americane ed europee con un divieto di importazioni di frutta e verdura dalla Polonia.

A questo si aggiunge il default dell'Argentina, il secondo in 12 anni.

Tutti i principali settori dell'S&P 500 sono in calo. Il primato negativo se lo aggiudica il comparto energetico, con un ribasso dell'1,45%.

Attorno alle 17 italiane, il Dow Jones perde l'1%, l'indice S&P500 scende dell'1,35%, mentre il Nasdaq arretra dell'1,61%.

Tra i singoli titoli Exxon Mobil cede il 2,2% nonostante i risultati migliori delle attese.

Whole Foods Markets perde il 4% dopo aver tagliato per la quarta volta la guidance sul 2014.   Continua...