PUNTO 1-Rottapharm passa a svedese Meda per 2,275 mld euro

giovedì 31 luglio 2014 16:19
 

(Aggiunge dettagli da nota Meda, background, cambia titolo)

MILANO, 31 luglio (Reuters) - Fallita la quotazione di Rottapharm Madaus, la famiglia Rovati è passata al piano B e ha ceduto il 100% del gruppo farmaceutico alla svedese Meda AB , leader europeo nella farmaceutica specialistica, per 2,275 miliardi di euro.

L'operazione - spiegano le società in due note separate - dovrebbe concludersi nel quarto trimestre 2014, dando vita a un'entità da 1,9 miliardi di euro di ricavi (pro-forma 2013) e da circa 500 milioni di Ebitda. Il mercato sembra apprezzare la mossa della società svedese, spingendo in forte rialzo il titolo a Stroccolma.

Il corrispettivo sarà pagato per 1,643 miliardi in contanti (con ulteriori 275 milioni versati a gennaio 2017) e per la parte restante in azioni tramite un aumento di capitale riservato a Fidim, holding della famiglia Rovati, per 357 milioni di euro. Al termine dell'operazione Fidim avrà il 9% del gruppo Meda, diventandone secondo azionista.

MEDA PAGA PREMIO PER CONTROLLO, BEN SOPRA VALUTAZIONE IPO

L'operazione valorizza la società più di quanto avrebbe fatto la quotazione in Borsa, ma al prezzo della perdita del controllo.

La famiglia Rovati resterà invece a capo di Rottapharma Biotech, che riunisce tutte le attività di R&D dedicate al segmento del farmaco di alta tecnologia e che era stata separata dalle attività core del gruppo in vista dell'Ipo.

"Lo spin-off di Rottapharm Biotech consentirà alla nostra famiglia di proseguire in via autonoma con molta più forza le ricerche nel campo del farmaco innovativo", spiega nella nota Lucio Rovati, AD di Rottapharm.   Continua...