Alitalia, Atlantia si riserva di valutare nuova struttura operazione

giovedì 31 luglio 2014 10:49
 

ROMA, 31 luglio (Reuters) - Atlantia ha detto che l'ipotesi di una nuova struttura dell'operazione per l'accordo tra Alitalia ed Etihad, fatta ieri nell'incontro a Palazzo Chigi tra soci, rappresentanti del governo e vertici della compagnia, è "significativamente" diversa da quanto discusso in precedenza e quindi si riserva ogni valutazione.

In una nota, il socio della compagnia aerea che è anche controllante di Aeroporti di Roma, ha voluto puntualizzare che devono ancora essere prese decisioni su ipotesi che "solo ieri mattina" sono state fatte circa una "nuova possibile struttura" dell'operazione.

Questa nuova struttura, che potrebbe portare a 300 milioni dai 250 già approvati l'aumento di capitale, prevede che Poste sottoscrivano per 70 milioni ma al riparo da debiti pregressi della vecchia Alitalia, e agli altri soci stabili verrebbe chiesto un maggior impegno per garantire la solidità dell'accordo con il vettore emiratino.

"Sono in corso da parte di Atlantia le opportune verifiche e valutazioni circa la fattibilità della struttura, la parità di trattamento dei soci e gli impatti societari ed economici dell'intera operazione", puntualizza Atlantia che dice infatti di riservarsi "anche attraverso confronto con gli altri soci, ogni valutazione in merito. Resta fermo il pieno supporto al progetto di integrazione Alitalia-Etihad".

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Alitalia, Atlantia si riserva di valutare nuova struttura operazione | Notizie | Società Estere | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,681.32
    -0.60%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,848.12
    -0.51%
  • Euronext 100
    1,014.07
    +0.07%