Borsa Usa contrastata, attesa Fed dopo Pil, giù assicurazioni, vola Twitter

mercoledì 30 luglio 2014 19:13
 

NEW YORK, 30 luglio (Reuters) - Gli indici di Wall Street viaggiano attorno alla parità, con gli investitori che stanno privilegiando una lettura pessimistica del dato sul Pil Usa nel secondo trimestre.

La crescita del 4%, nettamente superiore al 3% atteso, fa temere che la Federal Reserve, in occasione della riunione del Fomc di oggi, possa cambiare le politiche accomodanti. La previsione resta che il Fomc tagli gli acquisti di asset mensili a 25 da 35 miliardi di dollari. Ma l'accelerazione del Pil dovrebbe dare voce ai 'falchi'.

Dow sotto pressione soprattutto a causa della compagnia assicurativa UnitedHealth Group (-2,4% circa), penalizzata dai risultati di Humana, WellPoint e Aflac.

I biotecnologici sostengono il Nasdaq, galvanizzati dai conti oltre le previsioni di Amgen (+5% circa).

American Express cede oltre un punto percentuale dopo aver comunicato utili in linea con le attese.

In volo Twitter (+21% circa) grazie all'incremento superiore alle attese degli utenti attivi nel secondo trimestre.

Tra gli altri titoli in evidenza, al galoppo Regeneron Pharmaceuticals (+5,4% circa) grazie ai risultati di test clinici di Fase III.

Attorno alle 19,05 italiane, il Dow Jones perde lo 0,35% e l'indice S&P500 scende dello 0,2%, mentre il Nasdaq guadagna lo 0,22%.   Continua...