Harmont & Blaine, siglato accordo per ingresso Clessidra con quota 35%

mercoledì 30 luglio 2014 15:22
 

MILANO, 30 luglio (Reuters) - E' stato siglato l'accordo per l'ingresso di Clessidra sgr nel capitale di Harmont & Blaine con una quota del 35%.

Lo dice una nota del gruppo di abbigliamento precisando che l'investimento di Clessidra avverrà attraverso un aumento di capitale riservato "finalizzato ad apportare le risorse necessarie al piano di sviluppo internazionale dell'azienda che prevede di incrementare significativamente il fatturato nel prossimo triennio raggiungendo una massa critica necessaria per competere sui mercati internazionali, favorendo un progressivo riequilibrio dei ricavi tra Italia ed estero".

L'operazione, sottolinea ancora il comunicato, ha l'obiettivo di supportare il piano di crescita internazionale della società e di consolidarne la leadership nel settore dell'upper casual sportswear.

Una fonte vicina all'operazione precisa che a Clessidra - in qualità di primo azionista singolo - spetterà la nomina dell'AD. Il resto del capitale è infatti suddiviso tra quattro fratelli della famiglia napoletana fondatrice del marchio del bassotto.

"Abbiamo individuato in Clessidra SGR un partner che ha condiviso una strategia comune di sviluppo per l'azienda", commenta nella nota il presidente Domenico Menniti, in accordo con gli altri soci Enzo Menniti e Paolo e Massimo Montefusco.

Harmont & Blaine è stata assistita dall'advisor finanziario UBS Corporate Advisory Group e dall'advisor legale Bonelli Erede Pappalardo, mentre Clessidra da Deloitte per l'attività di due diligence, Boston Consulting Group per il piano industriale e Studio Pavesi Gitti Verzoni per l'assistenza legale.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia