Mediaset, pubblicità agosto in linea luglio, no fretta per partner Premium

martedì 29 luglio 2014 18:53
 

MILANO, 29 luglio (Reuters) - Il mercato pubblicitario in Italia resta debole per Mediaset, che invece si sente più sicura sul fronte della pay Tv dopo la conquista di diritti chiave nel calcio e per questo l'ingresso di un partner in Premium è meno urgente.

Lo hanno detto alcuni manager del gruppo nel corso della conference call.

"Su agosto, che rappresenta molto poco dei nostri ricavi, al momento non abbiamo una visione precisa. Possiamo supporre che sarà in linea con il periodo precedente", ha detto Luigi Colombo, direttore generale di Publitalia, che ha confermato per luglio un andamento in linea con il primo semestre e l'impossibilità di dare stime sulla seconda parte dell'anno.

Su Premium, il Cfo Marco Giordani ha sottolineato che oggi il gruppo è in una "situazione di maggiore sicurezza rispetto a sei mesi fa" grazie ai diritti per le trasmissioni delle partite delle maggiori squadre della serie A e all'esclusiva della Champions League per le stagioni 2015-2018. Recentemente è anche stato firmato un accordo per l'ingresso di Telefonica in Premium con l'11% circa.

"Oggi siamo in una situazione più sicura e stabile e questo certamente ci mette in una posizione in cui possiamo ben vedere cosa è meglio per noi. Possiamo decidere noi se vogliamo un partner e se questo crea valore dal punto di vista industriale. Non ci sono aggiornamenti su questo tema, non abbiamo fretta", ha detto il Cfo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia