TI Media, sem1 in perdita, giù margini, cerca compratori per Persidera

martedì 29 luglio 2014 18:35
 

MILANO, 29 luglio (Reuters) - Telecom Italia Media ha chiuso il primo semestre in perdita, nonché con ricavi e margini in calo.

La perdita netta, si legge in un comunicato, è stata pari a 5,2 milioni, dato non confrontabile con quello di un anno prima perché quell'esercizio includeva il valore delle discontinued operations legate alla cessione di La7 e di Mtv Italia per 137,9 milioni di euro.

I ricavi sono scesi del 20,7%, a 30,6 milioni, mentre l'Ebitda è arretrato del 38,3%, a 11,3 milioni.

A fine giugno l'indebitamento finanziario netto ammontava a 257,6 milioni, in lieve miglioramento rispetto ai 259,9 milioni a fine 2013.

Prosegue il processo di integrazione tra Persidera (la business unit operatore di rete, che comprende le attività svolte da Telecom Italia Media Broadcasting - Timb - in relazione alla gestione dei multiplex digitali, nonché l'offerta di servizi accessori e piattaforme di trasmissione del segnale, che ha assunto la denominazione di Persidera il 30 giugno scorso) e Rete A, con un piano di fusione per incorporazione di Rete A in Persidera entro la fine del corrente anno. "Parallelamente", recita la nota, "TI Media e l'Espresso (titolari, rispettivamente, del 70% e del 30% del capitale di Persidera), che continuano a essere assistiti in qualità di advisor finanziari rispettivamente da Mediobanca e Banca Imi, hanno avviato un'attività di market sounding al fine di valutare l'interesse del mercato all'acquisizione di Persidera".

Per leggere il comunicato integrale, i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia