Alitalia, Lupi: no tempi supplementari per accordo con Etihad

martedì 29 luglio 2014 12:53
 

ROMA, 29 luglio (Reuters) - Per stringere l'accordo con Etihad non ci saranno tempi supplementari, rispetto al termine di fine mese indicato dalla compagnia emiratina per mettere nero su bianco i termini del suo ingresso nel capitale di Alitalia.

Lo ha detto il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi dopo il no di alcuni sindacati agli esuberi e al taglio del costo del lavoro posto da Etihad come condizione per investire nella compagnia aerea italiana.

"Siamo arrivati alle ore decisive, non ci saranno altri giorni. I tempi erano chiari a tutti", ha detto Lupi a margine di un evento Anas.

"Non ci saranno altre possibilità. Lo dico con chiarezza anche a una parte dei sindacati. Questa è la settimana decisiva, vediamo in queste ore, perchè credo che sia questione di ore l'evolversi della situazione. Lo devono sapere tutti, l'alternativa è molto chiara: o baratro o sviluppo".

L'amministratore delegato di Etihad James Hogan ha detto di voler completare i negoziati entro il mese di luglio.

Negli ultimi giorni ha suscitato scalpore il rifiuto di alcuni sindacati di sottoscrivere le intese sul costo del lavoro e gli esuberi pretese da Etihad e il no dell'azionista Poste, 100% Tesoro, a sottoscrivere l'aumento di capitale da 250 milioni deciso da Alitalia per far fronte ai contenziosi e ai debiti pregressi.

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia