Borsa Milano cancella rialzo, banche deboli

martedì 29 luglio 2014 10:14
 

MILANO, 29 luglio (Reuters) - Piazza Affari cancella il rialzo dell'apertura in un mercato incerto e poco propenso a prendere una direzione, che brucia rapidamente il mini-rimbalzo dell'apertura.

Alle prime battute hanno aiutato la chiusura in rialzo di Wall Street e i buoni risultati societari in Europa. Deutsche Bank e UBS hanno realizzato utili migliori delle attese.

I trader parlano di fase neutrale che sembra destinata a proseguire nel periodo estivo.

Alle 10,10 l'indice FTSE Mib e l'Allshare perdono lo 0,13%.

Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 è stabile.

Banche in calo, dopo la buona apertura. Le big UNICREDIT e INTESA SANPAOLO sono poco mosse. Perde più del 2% POP EMILIA, che ha chiuso l'aumento di capitale con l'integrale sottoscrizione delle azioni offerte. MEDIOBANCA cala dell'1% dopo il -3% di ieri.

SAIPEM passa nel terreno negativo dopo gli acquisti delle prime battute, per poi riprendere slancio (+0,76%). Secondo la stampa, ENI studia il riassetto del debito della controllata, in una mossa che potrebbe essere il primo passo per una cessione.

Nuove vendite su FIAT, dopo il calo di ieri. Il titolo si era rafforzato sulle ipotesi di fusione con PSA e Volkswagen, smentite dagli interessati. Domani sono attesi i risultati del semestre.   Continua...