Saipem, utile netto trim2 a 75 mln euro, taglia guidance 2014, "anno di transizione"

martedì 29 luglio 2014 15:20
 

MILANO, 29 luglio (Reuters) - Saipem ha chiuso il secondo trimestre del 2014 con un utile netto di 75 milioni di euro che si confronta con il rosso dello stesso periodo del 2013 di 440 milioni, l'ebit è pari a 166 milioni, mentre i ricavi si attestano a 3,075 miliardi di euro in crescita del 13,7%, secondo un comunicato.

Quanto alle prospettive per l'anno, la società di ingegneristica e costruzioni controllata da Eni ha rivisto "leggermente" la guidance, sottolineando che il 2014 sarà ancora un anno di transizione: la precedente previsione di ricavi tra 12,5 e 13,6 miliardi è stata fissata a circa 13 miliardi; la forbice relativa all'Ebit, previsto tra 600 e 750 milioni, è stata ristretta ad un livello compreso tra 600 e 700 milioni, mentre l'utile netto compreso tra 280 e 380 milioni è ora previsto tra i 280 e i 330 milioni.

Al 30 giugno l'indebitamento netto ammonta a 5.104 milioni, con un incremento di 344 milioni rispetto al 31 dicembre 2013 ma in diminuzione di 500 milioni rispetto al primo trimestre 2014.

Per l'intero anno Saipem vede l'indebitamento netto 2014 fra 4,2 e 4,5 miliardi, rispetto alla stima precedente che si fermava a 4,2 miliardi, e in discesa a 2 miliardi a fine 2017.

In Borsa il titolo, molto volatile subito dopo l'annuncio, cede l'1,36% a 18,17 euro.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia