BORSE ASIA-PACIFICO - Indici a massimi da 3 anni su rally Cina

martedì 29 luglio 2014 08:59
 

INDICE                        ORE  8,45    VAR %    CHIUS. 2013
 ASIA-PAC.                        510,41     0,28       468,16
 TOKYO                         15.618,07     0,57    16.291,31
 HONG KONG                     24.524,62     0,39    22.656,92
 SINGAPORE                      3.357,36     0,21     3.167,43
 TAIWAN                         9.391,88    -0,30     8.611,51
 SEUL                           2.061,97     0,64     2.011,34
 SHANGHAI COMP                  2.180,72     0,13     2.115,98
 SYDNEY                         5.588,40     0,20     5.352,21
 MUMBAI                             -          -     21.170,68
   
    29 luglio (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico hanno toccato i
massimi da tre anni oggi, con gli investitori incoraggiati da un rally nei
mercati cinesi, anche se c'è prudenza in vista delle numerose notizie ancora
attese questa settimana dall'economia Usa.
    Intorno alle 8,45 italiane l'indice Msci dell'area Asia-Pacifico
, che non comprende Tokyo, sale dello 0,29% a 510,43.
    Il giapponese Nikkei ha chiuso in rialzo dello 0,57% a 15.618,07,
nuovo massimo da sei mesi.
    L'indice principale di HONG KONG ha guadagnato lo 0,5%, il livello
più alto da oltre tre anni e mezzo, grazie all'ottimismo degli investitori
convinti che la seconda economia del mondo abbia superato un momento critico e
che da Pechino arriveranno politiche più mirate alla crescita.
    Il rialzo è stato guidato dalle banche, dopo la notizia pubblicata da
Reuters che la quinta banca del Paese per asset vuole cercare nuovi investitori
privati. Prada perde oltre l'1%.
    Lo Shanghai Composite Index di SHANGHAI e l'indice CSI300 
salgono entrambi di circa lo 0,1%. Il CSI300 è all'ottava seduta positiva
consecutiva e ha guadagnato quasi l'8% nelle sette precedenti. 
    Molto bene i titoli legati alla Free Trade Zone di Shanghai, in vista di una
nuova legge che entrerà in vigore dall'1 agosto.    
    SEUL ha chiuso ai massimi da tre anni, con l'appetito per il rischio
alimentato dal rally in Cina.    
    In controtendenza TAIWAN, con le produttrici di chip di memoria
Nanya Technology e Inotera Memories crollate in vista
dell'annuncio, atteso oggi, dei risultati trimestrali.
    SYDNEY ha terminato la seduta ai massimi da sei anni sulla scia del
rialzo dei bancari, anche se gli investitori si sono mantenuti cauti per il calo
di QBE Insurance che ha perso oltre l'11% toccando il minimo da sette
mesi.
    MUMBAI è chiusa per festività. 
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia