Fincantieri incontro su progetto italo-russo sottomarino rinviato per motivi tecnici

venerdì 25 luglio 2014 14:50
 

ROMA, 25 luglio (Reuters) - Fincantieri ha rinviato l'incontro con la società russa Rubin sul progetto italo-russo per la realizzazione di un piccolo sottomarino di nuova generazione per motivi di calendario e non per la situazione politica in Ucraina, riferisce il portavoce del gruppo cantieristico navale italiano.

Un top manager della Rubin ha dichiarato stamane all'agenzia russa Itar-Tass che il progetto è stato sospeso dopo le sanzioni decise dall'Unione europea contro Mosca.

"La parte italiana ha chiesto di rivedere la data dell'incontro del gruppo di lavoro che si sarebbe dovuta tenere a metà anno perchè coincideva con altri impegni di alcuni dei partecipanti", ha detto il portavoce Antonio Autorino negando un collegamento con le tensioni politiche.

"Una nuova data verrà fissata più avanti", ha aggiunto.

L'accordo vecchio di dieci anni fra la russa Rubin e Fincantieri per realizzare il sottomarino da 1.000 tonnellate diesel, S-1000, rientra nei piani del presidente Vladimir Putin di ammodernare la forza militare russa.

Al gruppo di lavoro partecipano oltre ai rappresentanti delle due aziende anche esponenti dei due ministeri della Difesa.

Il portavoce osserva che il progetto "non è ancora arrivato alla fase conclusiva".

Gli ambasciatori dell'Unione europea hanno raggiunto oggi un accordo preliminare per allargare le sanzioni economiche contro la Russia dopo l'abbattimento di un aereo civile della Malaysian in un'area dell'Ucraina orientale controllata dai separatisti filo russi. I dettagli delle nuove sanzioni devono ancora essere definiti.

(Giselda Vagnoni)   Continua...