PUNTO 1-Luxottica, crescita trim2 accelera, effetto cambi visto in miglioramento

giovedì 24 luglio 2014 17:48
 

(Aggiunge dichiarazioni AD da intervista, rinnovo licenza Chanel)

MILANO, 24 luglio (Reuters) - Luxottica accelera la crescita nel secondo trimestre e guarda con fiducia e ottimismo all'ultima parte dell'anno, anche alla luce di un avvio positivo del terzo trimestre e di un contesto valutario i cui effetti negativi si avviano a ridursi progressivamente.

I risultati ottenuti finora, compreso un mese di luglio la cui performance è sostanzialmente in linea con quella del secondo trimestre, sono stati conseguiti nonostante condizioni meteo avverse in Europa, con un'estate che fatica a decollare, ha osservato l'AD del gruppo di occhialeria Andrea Guerra in un'intervista telefonica a Reuters. "Certo prima o poi ci farebbe piacere che uscisse il sole, se dovessimo saltare l'estate è ovvio che qualche piccolo impatto ci sarebbe ma non credo che questo sia il caso".

Dopo un primo trimestre che aveva risentito degli effetti meteo americani, "abbiamo ripreso il nostro normale ritmo di marcia", ha commentato.

Il gruppo ha archiviato il periodo aprile-giugno con un fatturato di 2,06 miliardi di euro, in linea con le attese e in aumento del 7% a cambi costanti (da +4,2% nel primo trimestre) e del 2,1% a cambi correnti.

L'effetto cambi - ancora evidente nel secondo trimestre - si avvia a ridursi progressivamente grazie a una più favorevole base di comparazione delle principali valute. "Il grande scossone sui cambi si è avuto tra luglio e agosto dell'anno scorso, poi ha continuato a peggiorare fino a dicembre per poi stabilizzarsi. Quindi avremo un secondo semestre indubbiamente ancora con un impatto negativo ma sarà molto meno della metà rispetto al primo semestre", ha osservato Guerra.

Il risultato operativo si attesta a 396 milioni (+6,9% rispetto al dato adjusted dello stesso periodo 2013), l'utile netto sale a 235 milioni (+8%).

"Aver ottenuto questi risultati in un trimestre per noi importante come quello della primavera/estate ci dà serenità per quanto riguarda la continuazione dell'anno", ha detto l'AD.

Alla luce dei numeri "è più che confermata" la 'rule of thumb', l'indicazione sulla crescita dell'anno che prevede su base omogenea un incremento dell'utile doppio rispetto ai ricavi, se il fatturato aumenta 'high-single digit'.   Continua...