Terna non vede impatti su strategia gruppo da accordo con State Grid of China

giovedì 24 luglio 2014 17:30
 

ROMA, 24 luglio (Reuters) - L'acquisto da parte della Cina di una quota indiretta in Terna non è destinata a modificare la gestione dell'operatore della rete italiana di trasmissione dell'energia.

Lo ha detto uno dei top manager di Terna nella conference call in corso con gli analisti aggiungendo che la politica del dividendo non sarà cambiata.

"Non vedo nessun motivo per cui l'accordo potrebbe avere un impatto sulla governance o sulla strategia di Terna", ha detto il capo della finanza Andrea Crenna.

Separatamente Crenna ha anche detto "non vedo ragioni per cambiare la nostra politica sui dividendi".

Cassa depositi e prestiti ha confermato oggi di essere in trattativa avanzata con il colosso asiatico per la cessione del 35% di Cdp Reti, la società che a breve controllerà il 30% circa di Terna.

Quanto all'interesse della società italiana per l'operatore della rete greca Admie, Crenna ha detto che Terna è una delle quattro società che sono state ammesse alla due diligence.

Le offerte finali sono attese per dopo l'estate e una decisione sul vincitore della gara sarà presa nel 2015, ha detto ancora Crenna.

(Stephen Jewkes)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia