Alitalia, Lupi: oggi giornata decisiva per evitare baratro

giovedì 24 luglio 2014 12:03
 

ROMA, 24 luglio (Reuters) - Il governo lancia l'ennesimo appello per evitare il "baratro" di Alitalia in attesa del responso dei lavoratori del gruppo italiano sul nuovo contratto e dell'azionista Poste sull'accordo tra la compagnia aerea ed Etihad.

"Oggi è una giornata decisiva. Bisogna arrivare a una soluzione. Tocca ai lavoratori perché noi abbiamo fatto tutto il possibile. Sta a loro scegliere tra baratro e sviluppo e tutti sanno quali sono le condizioni per scegliere lo sviluppo", ha detto il ministro per i Trasporti Maurizio Lupi a margine di un evento a Roma.

"Anche soci e banche sono chiamati ad assumersi le loro responsabilità. Poste ha investito perchè credeva nel progetto industriale, nessuno glielo ha chiesto".

Domani mattina si conclude il referendum indetto dai sindacati sul nuovo contratto per Alitalia e l'accordo sul taglio degli stipendi per la seconda metà dell'anno.

Oggi si riunisce il consiglio di amministrazione del socio Poste (19,48%) che è disponibile ad entrare nella new company Alitalia insieme ad Etihad ma non a farsi carico delle passività pregresse.

In giornata è attesa anche una riunione del board di Alitalia in vista dell'assemblea di domani che dovrebbe approvare un aumento di capitale di 200-250 milioni per proteggersi da eventuali oneri aggiuntivi e approvare definitivamente l'accordo con la compagnia aerea emiratina.

(Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia