Borse Europa aprono in ribasso, pesano dati incerti su ripresa

giovedì 24 luglio 2014 09:56
 

INDICI                           ORE 9,50    VAR %    CHIUS. 2013
 EUROSTOXX50                      3184,15     -0,28    3019
 FTSEUROFIRST300                  1373,62     -0,15    1316,39
 STOXX BANCHE                     193,49      0,6      194,21
 STOXX OIL&GAS                    363,93      -0,31    335
 STOXX ASSICURAZIONI              232,55      -0,07    228,22
 STOXX AUTO                       503,13      -0,47    481,95
 STOXX TLC                        297,65      -0,14    297,6
 STOXX TECH                       290,91      0,58     290,51
 
    EDIMBURGO, 24 luglio (Reuters) - Le borse europee hanno
aperto in leggero ribasso, in attesa degli sviluppi della
situazione in Ucraina e soprattutto sulla scia dei poco
confortanti dati sulla ripresa nella zona euro.
    L'indice FTSEUROFIRST300 perde lo 0,15% a 1.373,62
punti.
    Il tedesco DAX perde lo 0,43%, il francese CAC 40
 lo 0,24%, il britannico FTSE lo 0,26%.
    Una prima serie di risultati nel secondo trimestre ha
mostrato un andamento misto per le società europee. La
quotazione del gruppo Unilever  è in netto calo
per l'aumento inferiore alle attese delle vendite trimestrali, e
anche la tedesca Basf risente della delusione sui
profitti.
    Guadagna invece nettamente in positivo Nokia dopo
il risultato migliore delle attese dei margini di profitto sul
business core delle reti, migliorando l'outlook annuale. 
    Tra i dati attesi a breve la stima flash sul Pmi della zona
euro a luglio. Il dato preliminare francese mostra un calo della
manifattura al minimo di sette mesi, mentre meglio è andato
l'indice tedesco.
   
    Tra i titoli in evidenza:
    La compagnia aerea low cost Easyjet guadagna il 3,8%
dopo aver assicurato di essere in linea per una crescita annua
del 14%, se non ci saranno problemi nei prossimi due mesi.
    La britannica Kingfisher, la più grande catena
commerciale europea specializzata in materiali edili, ha
annunciato il rallentamento delle attività, in particolare in
Polonia e Francia, rispetto alle previsioni. Perde oltre il 7%.
    La francese Ipsos, specializzata in inchieste e
sondaggi, perde oltre il 16% dopo aver rivisto al ribasso le
previsioni per l'anno corrente
    L'olandese Tom Tom guadagna quasi il 4,5% dopo
aver registrato un aumento del 15% del profitto netto
trimestrale.
        
    
Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top
news anche su www.twitter.com/reuters_italia
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia