Amianto, rinviato a giudizio ex-AD Fiat Cantarella e altri 5

mercoledì 23 luglio 2014 13:47
 

MILANO, 23 luglio (Reuters) - Il gup di Milano ha rinviato a giudizio l'ex-AD di Fiat Paolo Cantarella ed altri cinque ex-manager della società nell'ambito di un'inchiesta su operai morti a causa dell'amianto tra gli anni 80 e 90 negli stabilimenti Fiat Alfa Romeo di Arese.

Lo riferiscono fonti legali, precisando che la prima udienza è fissata per il prossimo 5 novembre davanti alla nona sezione penale del tribunale di Milano.

Lo scorso dicembre, la procura milanese aveva chiesto il rinvio complessivamente per sette persone - di cui solo una è stata prosciolta - relativamente a 20 casi, che ora si sono ridotti a 15 perché gli altri sono caduti in prescrizione.

Cantarella - attualmente consigliere di Finmeccanica - è stato presidente di Alfa Lancia spa nel 1991 e AD di Fiat Auto tra il 1991 e il '96.

L'ipotesi di reato è per tutti quella di omicidio colposo. Al momento non è stato possibile raggiungere gli interessati per un commento.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia