Forex, euro debole su dlr e yen, pesa ipotesi sanzioni su Russia

mercoledì 23 luglio 2014 14:50
 

NEW YORK, 24 luglio (Reuters) - L'euro continua a trattare
sui minimi di quest'anno nei confronti del dollaro, una
debolezza cui non è estranea la possibilità - per ora comunque
non immediata - di nuove sanzioni contro la Russia e il timore
di un loro impatto sulla già fragile ripresa economica in atto
nella zona euro.
     Il vertice di ieri dei ministri degli Esteri Ue ha evitato
iniziative contro la Russia, ma ha annunciato l'impegno ad
elaborare un pacchetto di sanzioni, su circolazione dei
capitali, tecnologie per la difesa e per l'energia, da applicare
se Mosca non collaborerà nell'inchiesta sull'abbattimento del
volo Malaysian Airlines.
    "Sull'euro si stanno accumulando pressioni abbastanza ampie
e c'è una serie di fattori alla base di ciò. L'Europa è
direttamente esposta commercialmente alla Russia - in
particolare la Germania - quindi le sanzioni potrebbero avere un
impatto negativo sull'euro", spiega lo strategist di Morgan
Stanley Ian Stannard. 
    Nel primo pomeriggio l'euro/dollaro scambia appena sopra il
minimo intraday toccato questa mattina a 1,2456, il livello più
basso da otto mesi.
    La valuta unica rimane sotto pressione anche contro lo yen,
rispetto al quale è scesa stamane a 136,38, ovvero sui minimi da
5 mesi e mezzo.
    D'altra parte, secondo gli operatori, la debolezza dell'euro
è coerente con le aspettative di nuove mosse espansive da parte
della Bce, cui corrisponde invece una politica monetaria negli
Stati Uniti ormai saldamente avviata verso la fine della propria
fase espansiva.
                         
                             ORE 14,45               CHIUSURA
 EURO/DOLLARO         1,3467/70                 1,3464  
 DOLLARO/YEN          101,36/41                 101,46  
 EURO/YEN          136,54/56                 136,65 
 EURO/STERLINA     0,7906/08                 0,7891   
 ORO SPOT         1.308,79/9,41          1.307,00/7,70  
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia