Arabia Saudita aprirà borsa a investitori esteri a inizio 2015

martedì 22 luglio 2014 12:31
 

RIAD/DUBAI, 22 luglio (Reuters) - L'Arabia Saudita prevede di aprire il mercato azionario agli investimenti diretti da istituzioni finanziarie estere nella prima metà del prossimo anno.

E' quanto ha annunciato l'autorità di vigilanza sui mercati.

L'apertura del mercato saudita, che capitalizza circa 530 miliardi dollari, è una delle riforme economiche più attese.

"Il mercato sarà aperto alle istituzioni finanziarie estere idonee a investire in azioni quotate nella prima metà del 2015, con il permesso di Dio", si legge in un comunicato dell'Autorità Capital Market.

Le autorità saudite vogliono aprire il mercato azionario per creare posti di lavoro, diversificare l'economia al di là del petrolio e imporre alle imprese locali una maggiore disciplina di mercato.

Ma il governo ha ritardato l'attuazione della riforma, in preparazione da anni, a quanto pare preoccupato dalla prospettiva di una maggiore volatilità del mercato, nonché a causa della sensibilità politica del tema.

Attualmente, gli stranieri possono comprare azioni saudite tramite swap che coinvolgono banche internazionali e attraverso un piccolo numero di Etf.

Si stima che gli stranieri controllino circa il 5% del mercato saudita.

L'interesse estero per azioni saudite è enorme per via del potenziale economico del paese arabo: ieri il Fmi ha alzato le previsioni sulla crescita del Pil nel 2014 al 4,6%.   Continua...