Eni, crisi raffinazione, sindacati proclamano sciopero generale il 29 luglio

venerdì 18 luglio 2014 12:47
 

MILANO, 18 luglio (Reuters) - I tre sindacati confederali del settore, Filctem-Cgil, Femca-Cisl e Uiltec-Uil, hanno proclamato lo sciopero generale di tutti i dipendenti dell'Eni il prossimo 29 luglio, e di due ore nelle raffinerie di altre aziende per protestare contro la decisione della major petrolifera di mettere in discussione il settore della chimica e della raffinazione con la possibilità di chiusura di cinque raffinerie.

"Il coordinamento unitario dei tre sindacati ha deciso di proclamare lo sciopero generale il prossimo 29 luglio di tutti i dipendenti Eni e delle società collegate e per due ore nelle raffinerie di altre aziende", dice a Reuters il segretario generale Filctem-Cigl, Emilio Miceli.

Alle 15,00 dello stesso giorno è prevista la manifestazione a Roma e un presidio davanti a Montecitorio.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia