Jet abbattuto su Ucraina, chiesta indagine internazionale, 298 morti

venerdì 18 luglio 2014 09:35
 

HRABOVE, Ucraina, 18 luglio (Reuters) - I leader mondiali hanno chiesto l'apertura di una inchiesta internazionale sull'abbattimento dell'aereo di linea malaysiano nell'est dell'Ucraina, in una tragedia che ha provocato la morte di tutte le 298 persone a bordo e ha acuito le tensioni tra la Russia e l'Occidente.

Washington sospetta che a tirare giù il Boeing 777 della Malaysia Airlines in volo da Amsterdam a Kuala Lumpur sia stato il fuoco dei separatisti ucraini, sostenuti da Mosca.

Non ci sono stati sopravvissuti nello schianto, che ha disseminato di detriti e corpi un'area di diversi chilometri controllata dai ribelli.

L'ampiezza del disastro potrebbe aumentare le pressioni internazionali per risolvere la crisi in Ucraina, che ha già ucciso centinaia di persone, dopo che una protesta popolare ha rovesciato il governo filorusso nel febbraio scorso e la Russia ha annesso la Crimea il mese successivo.

Gli Usa hanno chiesto un immediato cessate il fuoco per consentire un accesso sicuro al luogo dello schianto, mentre i separatisti filorussi, che hanno detto di avere già recuperato due scatole nere del jet, hanno dato via libera agli esperti dell'Ocse per visitare la zona.

L'aereo è precipitato a circa 40 chilometri dal confine con la Russia vicino al capoluogo regionale di Donetsk, in una roccaforte dei ribelli che combattono contro i soldati ucraini.

I leader dei separatisti negano qualsiasi coinvolgimento e accusano dell'abbattimento l'aviazione di Kiev.

Il governo ucraino ribalta le accuse, dicendo che i ribelli sono stati aiutati da agenti dell'intelligence militare di Mosca a sparare un missile a lungo raggio terra-aria SA-11.

Il presidente russo Vladimir Putin ha puntato l'indice su Kiev per avere ripreso l'offensiva contro i ribelli due settimane fa dopo un periodo di tregua. Il Cremlino ha definito la vicenda "una tragedia", ma non ha detto chi ha abbattuto l'aereo.   Continua...