Borse Ue in calo dopo massimi ieri, pesano trimestrali, sanzioni Russia

giovedì 17 luglio 2014 10:23
 

INDICI                       ORE 10,00   VAR %  CHIUS. 2013
 EUROSTOXX50                      3190,74     -0,38  3019
 FTSEUROFIRST300                  1373        -0,24  1316,39
 STOXX BANCHE                     192,43      -0,51   194,21
 STOXX OIL&GAS                    364,28      -0,32   335
 STOXX ASSICURAZIONI              233,51      -0,35   228,22
 STOXX AUTO                       516,11      -0,19   481,95
 STOXX TLC                        296,52      -0,7    297,6
 STOXX TECH                       281,9        0,82   290,51
 
    
    17 luglio (Reuters) - Andamento negativo a metà mattina per le borse
europee, appesantite da risultati trimestrali contrastati e dalle prese di
beneficio, dopo che l'azionario ieri è tornato sui massimi degli ultimi tre
mesi.
    L'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 index cede lo 0,2%.
    L'inasprimento delle sanzioni contro la Russia, deciso dagli Stati Uniti e
dall'Europa in risposta alla crisi ucraina, fa temere conseguenze negative per i
gruppi europei che operano nel Paese. È il caso della banca austriaca Raiffeisen
, che cede il 3%.
    Tra i titoli in evidenza:
    
    La svizzera Novartis perde l'1% dopo i deludenti dati sulle
vendite del secondo trimestre.
    
    SGS, leader mondiale nei servizi di analisi e verifica in ogni
settore, perde il 3% dopo aver registrato nel primo semestre un utile netto
inferiore alle attese.
    
    In controtendenza ITV, che sale del 6%. Liberty Global ha
comprato da BSkyB il 6,4% dell'emittente free-to-air.
    
    Sap sale del 3,6% dopo i positivi dati del secondo trimestre. La
società ha alzato le prospettive sui ricavi nel "cloud".
    
    
    Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia