De Agostini, utile netto 2013 a 24 mln, dividendi per 35,2 mln

mercoledì 16 luglio 2014 18:18
 

MILANO, 16 luglio (Reuters) - De Agostini ha chiuso il bilancio 2013 - approvato oggi dall'assemblea degli azionisti - con un utile netto di 24 milioni di euro, in linea con l'anno precedente, e ricavi lievemente in calo a 4,9 miliardi di euro.

Una nota riferisce inoltre che l'assemblea ha deliberato di distribuire 35,2 milioni di euro come dividendo.

Il gruppo - la cui controllata Gtech ha annunciato oggi un accordo per rilevare la società di Las Vegas International Game Technologies per 6,4 miliardi di dollari - ha registrato un Ebitda pari a 1,155 miliardi di euro e un risultato operativo "ricorrente", cioè prima delle componenti non ordinarie, pari a 637 milioni.

"Il risultato netto consolidato", si legge nella nota, "è stato penalizzato da svalutazioni e altri oneri 'non ricorrenti' complessivamente pari a 198 milioni di euro e scende a 91 milioni", contro i 134 milioni del 2012 'pro forma'.

La posizione finanziaria netta del "Sistema Holding" è negativa per 896 milioni, contro i -642 milioni di fine 2012, per effetto dell'incorporazione di DeA Communications in De Agostini.

La nota precisa che "l'indebitamento risulterebbe in miglioramento di 57 milioni di euro a parità di perimetro".

Con riferimento alla partecipazione in Generali, grazie alla performance positiva del titolo assicurativo (cresciuto del 24,5%) c'è stato un impatto positivo per 118 milioni sul patrimonio netto di De Agostini.

"Nel 2014 le nostre attività potranno continuare a rafforzarsi, con l'obiettivo di consolidare ulteriormente i risultati, che però resteranno condizionati dal quadro macro-economico in Europa e in Italia in particolare, aree alle quali siamo ancora significativamente esposti e che in puntuale rappresentano un freno alla crescita complessiva", spiega l'AD Lorenzo Pellicioli.

"In questo contesto sarà quindi necessario da un lato accelerare ulteriormente i processi di turn-around dei business che evidenziano ancora criticità di risultati, dall'altro continuare nella semplificazione del portafoglio. E' infine importante proseguire l'opera di maggiore internazionalizzazione delle attività, andando a ricercare più esposizione sui mercati che possono offrire più interessanti prospettive di crescita".

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia