Alitalia, in fase finale trattativa su costo lavoro dopo intesa con Etihad

martedì 15 luglio 2014 18:48
 

ROMA, 15 luglio (Reuters) - Si protrarrà per tutta la notte la trattativa tra sindacati e Alitalia sul costo del personale dopo l'accordo industriale raggiunto dalla compagnia italiana con Etihad.

I negoziati in corso al ministero delle Infrastrutture riguardano la quantificazione del contributo di solidarietà che l'azienda ha chiesto ai lavoratori per ridurre il costo del lavoro nel secondo semestre dell'anno e la definizione del nuovo contratto di lavoro del settore.

Sul tavolo, riferiscono varie fonti sindacali, un taglio di 31 milioni delle spese per il personale per l'ultima parte dell'anno, mentre i sindacati hanno chiesto per il prossimo triennio aumenti salariali complessivi del 6% da pagare in due tranche (luglio 2015 e luglio 2016).

L'azienda ha anche chiesto di allungare a quattro da tre anni la durata del contratto nazionale.

La discussione potrebbe protrarsi fino a tarda notte, avvertono i sindacalisti.

Il contributo di solidarietà era stato previsto dal piano industriale redatto dall'amministratore delegato Gabriele Del Torchio e fatto proprio anche dai vertici di Etihad dopo che era stata avviata la trattativa per l'ingresso della compagnia emiratina nel capitale del vettore italiano.

Previsto in marzo in 48 milioni si è poi ridotto a 31 anche perchè il prelievo coprirà solo il secondo semestre del 2014.

"La trattenuta sarà di circa 100 euro per un lavoratore di terra con stipendio di 1.200 euro e arriverà a 1.500 euro per un pilota", ha detto una fonte sindacale.

Alitalia-Etihad e sindacati hanno concordato nei giorni scorsi 1.000 licenziamenti.   Continua...