RES PUBLICA-Draghi su rigore risponde a chi lo vorrebbe fuori da Bce

martedì 15 luglio 2014 11:33
 

di Paolo Biondi

ROMA, 15 luglio (Reuters) - L'ovvia difesa dei parametri Ue sui bilanci di Mario Draghi al Parlamento europeo va letta in coppia con un'altra affermazione fatta nella stessa occasione: il presidente della Bce non ha alcuna intenzione di lasciare Francoforte.

Chi ha stressato solo la parte dell'intervento di Draghi contro nuovi strumenti di flessibilità nei conti pubblici ha voluto interpretare le parole del capo della Bce in chiave anti-Renzi. Ma ha tralasciato un dettaglio di non poco conto.

Le due affermazioni di Draghi sono una risposta a chi lo accusa di essere troppo "italiano", non abbastanza inflessibile, e non lo vorrebbe più all'Eurotower.

La settimana scorsa il magazine tedesco Die Zeit ha scritto che Draghi sarebbe in corsa per sostituire a breve Giorgio Napolitano alla presidenza della Repubblica italiana. "Sembra strano che sia un settimanale tedesco a lanciare questa ipotesi di Mario Draghi al Quirinale", ha commentato il Corriere della sera. In effetti Die Zeit non ha dato una notizia, ma fatto riemergere le pressioni tedesche contro Draghi alla Bce.

Il messaggio di Draghi di ieri è stato uno solo: hic manebimus optime.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia