BORSE ASIA-PACIFICO in rialzo, occhio a nuovi dati ed eventi

lunedì 14 luglio 2014 08:42
 

INDICE                        ORE  8,32    VAR %    CHIUS. 2013
 ASIA-PAC.                     498,63       0,29     468,16
 TOKYO                         15.296,82    0,88     16.291,31
 HONG KONG                     23.322,14    0,38     22.656,92
 SINGAPORE                     3.288,43     -0,16    3.167,43
 TAIWAN                        9.520,30     0,26     8.611,51
 SEUL                          1.993,88     0,26     2.011,34
 SHANGHAI COMP                 2.062,96     0,78     2.115,98
 SYDNEY                        5.511,40     0,45     5.352,21
 MUMBAI                        24.972,48    -0,21    21.170,68
 
    14 luglio (Reuters) - I mercati asiatici registrano in gran parte rialzi,
questa mattina, con gli investitori che hanno messo da parte i timori sulle
banche della zona euro e hanno spostato l'attenzione sui profitti aziendali e
una serie di eventi economici internazionali, tra cui domani l'audizione della
presidente della Federal Reserve Usa.
    In Asia, mercoledì è atteso il risultato sul Pil della Cina, oltre a una
serie di dati tra cui le vendite al dettaglio di giugno. 
    Per gli analisti, il prodotto interno lordo dovrebbe essere cresciuto del
7,4% rispetto allo stesso trimestre di un anno prima, grazie alle modeste misure
di stimolo economico varate dal governo. Un risultato minore potrebbe
probabilmente turbare i mercati.
    Domani la Banca del Giappone conclude un meeting di due giorni sulla linea
politica e potrebbe tagliare le previsioni di crescita economica.
    Alle 8.32 l'indice MSCI, che non include la borsa
giapponese, segna +0,29% a 498,63 punti.
    A Tokyo l'indice Nikkei ha terminato la seduta con un aumento dello
0,88%, il risultato migliore della regione, soprattutto grazie al dinamismo
degli investitori retail.
    Il principale indice di SINGAPORE è in lieve flessione dopo che la
città-stato ha registrato a sorpresa una contrazione dell'0,8% su base annua
dell'attività economica nel secondo trimestre, soprattutto per il forte calo del
manifatturiero.
    SYDNEY ha chiuso invece in rialzo dello 0,5%, grazie alla
performance dei titoli finanziari e di quelli legati alle materie prime.
    HONG KONG è in rialzo grazie ai guadagni registrati dai tre operatori
statali wireless, mentre SHANGHAI sale di oltre lo 0,7% grazie ai titoli
del settore automobilistico, che gioverà di una nuova politica di sostegno da
parte del governo. Prada perde oggi lo 0,36%.
    Perde ancora terreno MUMBAI, che già ha registrato il peggior calo
settimanale dal dicembre 2011.
    
Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su
www.twitter.com/reuters_italia